Microortaggi: Gnudi alla micro bietola fucsia

Adoro la cucina Toscana.
Per me è sempre fonte di ispirazione.
A volte “semplicemente” nel fare piatti tradizionali visto che spesso sono già ottimamente bilanciati così come sono (cosa cambiare nella ribollita o nella pappa al pomodoro, già assolutamente perfetti?), a volte invece prendo spunto per fare delle ricette con altri ingredienti che ritengo interessanti e che possono avere il loro senso anche stravolgendo la ricetta originale…ed ecco come nasce la seconda ricetta, di cinque, con micro ortaggi: gli Gnudi alla micro bietola fuscia.

Semplicissimi, come tutte le le mie ricette, perchè credo che la complessità di elaborazione o la presenza di troppi ingredienti, la maggior parte delle volte, tolga più che aggiungere.
Non è bello poter distinguere nettamente tutti i sapori che compongono un piatto?

Ed ecco la seconda ricetta con i micrortaggi che prende ispirazione da un piatto classico italiano ma che vede protagoniste queste splendide piantine.

 

COSA CI VUOLE:

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE:

  • bietola fucsia (1 vaschetta)
  • 300 g di ricotta di pecora fresca
  • 50 g di farina tipo 2
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di Parmigiano Reggiano
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

PER IL CONDIMENTO:

  • olio extravergine di oliva q.b.
  • salvia fresca q.b.
  • Parmigiano Reggiano q.b.

COME SI FA:

Tagliare i micro ortaggi.
Tritare con il coltello gli spinaci e metterli in un recipiente pulito.

Unire la ricotta passata al setaccio; unire il formaggio grattugiato, la noce moscata, la farina e le uova sbattute, salare e pepare e amalgamare il tutto.
Intanto, in una padella antiaderente, sciogliere il burro e unire la salvia; lasciare da parte.

Con l’ impasto ottenuto, formare delle palline e cuocere in abbondante acqua salata, gli gnocchi saranno cotti quando verranno a galla.
Scolare e saltare brevemente con il burro fuso e la salvia.

Spolverare con il Parmigiano Reggiano e servire subito.

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo Email non verrà pubblicato.